La dermatite nel cane

Caratteristiche

La dermatite umida, o hot spot, è caratterizzata da ferite focali, in una qualsiasi parte del corpo, dall’aspetto umido, eritematoso e con alopecia parziale. È importante conoscere la causa di tale dermatite, compresa l’ipersensibilità al morso della pulce, le abrasioni da trauma, i problemi comportamentali ed eventuali corpi estranei. L’eccessivo leccamento, inoltre, porta al peggioramento delle lesioni1. Uno dei microrganismi più comuni trovati in queste dermatiti è lo Staphylococcus intermedius2.

Istologicamente, è stato osservato un modello infiammatorio e ulcerativo superficiale. Un altro modello è stato quello della follicolite suppurativa, ovvero una piodermite localizzata.

La diagnosi dovrebbe includere i fattori scatenanti di tale dermatite.

Vedere per credere!

Prenota una dimostrazione ora e scopri come funziona DoctorVet!

Trattamento farmacologico e terapia laser nella dermatite canina

I trattamenti includono la rasatura dell’area ferita e della pelle sana circostante, shampoo specifici, trattamenti topici di corticosteroidi e antibiotici, così come trattamenti sistemici tra cui sempre corticosteroidi e antibiotici, a seconda della gravità delle lesioni. Inoltre, a seconda della causa, saranno incluse altre opzioni terapeutiche3.

Ricordando i diversi effetti generali della terapia laser, in termini di controllo dell’infiammazione4, infezione5 o gli effetti generali in dermatologia6. I laser terapeutici possono essere utili come trattamento coadiuvante nelle dermatiti, aiutando a ridurre l’eritema e a ripristinare l’integrità della pelle. Inoltre, è stato osservato un effetto antimicrobico su altri stafilococchi7, che può essere utile per ridurre la quantità di antibiotici somministrati. Ciò può ridurre gli effetti collaterali del trattamento sistemico.

La terapia fotodinamica dovrebbe essere basata sulla combinazione di una lunghezza d’onda con un farmaco fotosensibilizzante. Anche se sono necessari diversi studi in medicina veterinaria sull’uso della terapia fotodinamica, ne è stata dimostrata l’utilità8 in dermatologia umana.

DoctorVet dispone di protocolli che possono essere combinati per aiutare a trattare la dermatite nei cani. I protocolli raccomandati, a seconda delle caratteristiche della patologia e dell’istologia, sarebbero infiammazione, infezione superficiale e/o ferite aperte a seconda dell’aspetto della lesione, sempre a seguito di una valutazione di tipo veterinario.

Inoltre, se si tratta di un processo acuto, si raccomanda la riduzione del dosaggio (del 25% o del 50%) a seconda della combinazione dei diversi protocolli.

Se si tratta di un processo cronico, a seconda della combinazione dei diversi protocolli, queste dosi possono essere mantenute o aumentate del 25% o 50%.

Si raccomanda il manipolo a scansione, con la relativa tecnica di trattamento in modalità senza contatto. Il programma di trattamento può variare, a seconda che si tratti di un processo acuto o cronico, da 2-5 sessioni/settimana nella fase di induzione, fino a distanziare queste sessioni man mano che si osserva un miglioramento.

BIBLIOGRAFIA
  1. Palmer LE. Picture This: management of canine pyotraumatic dermatitis (a.k.a, hot spot). J Spec Oper Med, 18(2): 105-109, 2018.
  2. Holm BR et al. A prospective study of the clinical findings, treatment and histopathology of 44 cases of pyotraumatic dermatitis. Vet Dermatolg, 25(3): 369-376, 2004.
  3. Kersey KM. et al. Dermatologic emergencies: identification and treatment. Compend Contin Educ Vet, 35(1), 2013.
  4. Kuffler et al. Photobiomodulation in promoting wound healing: a review. Regen.med. 2015.
  5. Kaya GS. et al. The use of 808-nm light therapy to treat experimental chronic osteomyelitis induced in rats by methicillin-resistetant Staphylococcus aureus. Photomed Laser Surg, 29(6): 405-412, 2011.
  6. Avci P. et al. Low-level laser (light)therapy (LLLT) in skin: stimulating, healing, restoring. Semin Cutan Med Surg, 32(1): 41-52, 2013.
  7. Krespi YP. Et al. Laser-assited nasal decolonization of Syaphylococcus aureus, including methicillin-resistant Staphylococcus aureus. Am J Otolaryngol, 33(5): 572-575, 2012.
  8. Rodenbeck DL. et al. Phototherpay for atopic dermatitis. Clin Dermatol, 34(5), 607-613, 2016.

Vuoi scoprire di più sulle applicazioni di DoctorVet?

Scarica la brochure!